Il mondo del farmaco è molto vasto ed articolato,. In questa sezione ci limitiamo ad offrire alcune chiavi informative, basate su:

Origine della loro produzione

Secondo la classificazione del Ministero della salute i farmaci si possono distinguere in quattro categorie principali:
  • medicinali di origine industriale
  • medicinali preparati in farmacia
  • medicinali omeopatici
  • medicinali fitoterapici.
Si ricorda che per medicinale si intende:
  1. ogni sostanza o associazione di sostanze presentata come avente proprietà curative o profilattiche delle malattie umane;
  2. ogni sostanza o associazione di sostanze che possa essere utilizzata sull'uomo o somministrata all'uomo allo scopo di ripristinare, correggere o modificare funzioni fisiologiche, esercitando un'azione farmacologica, immunologica o metabolica, ovvero di stabilire una diagnosi medica.

Tutti i medicinali sono costituiti da principi attivi e da vari eccipienti. Il principio attivo è il componente dei medicinali da cui dipende la sua azione curativa, il medicinale vero e proprio. Gli eccipienti sono invece componenti inattivi del medicinale, privi di ogni azione farmacologica. Hanno la funzione di proteggere il principio attivo dagli agenti esterni che potrebbero danneggiarlo (il caldo, il freddo, l'umidità o altre sostanze chimiche), di aumentare il volume per consentire la preparazione di compresse o di qualsiasi altra forma farmaceutica di dimensioni accettabili, di rendere stabili soluzioni o sospensioni evitando la sedimentazione del principio attivo sul fondo dei contenitori e di facilitare l'assorbimento del principio attivo nell'organismo, di rendere il sapore dei medicinali più gradevole, ecc. ecc.

Per saperne di più su: farmaci di origine industriale e sui farmaci preparati in farmacia

su

Modalità di prescrizione

Un'altra distinzione molto importante deriva dalla modalità di prescrizione. In questo si individuano cinque categorie:

su

Rimborsabilità

Per quanto riguarda la rimborsabilità da parte del Servizio Sanitario Nazionale, i medicinali si dividono in due classi:

su