La notizia in dettaglio...

torna indietro  

FLUAD, ARRIVANO NUOVE SEGNALAZIONI. FEDERFARMA: FARMACIE ALLERTATE, I LOTTI RITIRATI NON SONO NEMMENO MAI ARRIVATI NELLE FARMACIE

(pubblicato il 01/12/2014)

 «Grazie a un sistema di allerta tempestivo» spiega il comunicato «tutte le farmacie sono state subito informate da Federfarma».
 
C’è però il rischio che l’allarme possa estendersi anche ad altri lotti dell’antinfluenzale: ieri sera, infatti, un articolo del Corriere della Sera web ha citato alcune dichiarazioni del direttore dell’Aifa, Luca Pani, nelle quali si riferisce di nuove segnalazioni, relative ad altre partite del Fluad ma ancora da confermare. «Mi aspetto ora che le segnalazioni crescano» ha detto in particolare Pani «anche per la fobia dovuta all’esposizione mediatica». Dovrebbe invece essere chiaro, ha proseguito, che «non c’è una relazione diretta fra la somministrazione del vaccino e le morti» ma «una concordanza sospetta».
 
Intanto sarebbero salite a cinque le morti sospette: due in Sicilia, una in Molise e altri due a Prato e Lecce. Gli episodi hanno convinto la Regione Lazio a sospendere da ieri - in via precauzionale e in attesa delle comunicazioni ufficiali dell’Aifa – la distribuzione e somministrazione del vaccino Fluad in tutte le Asl del suo territorio. Di orientamento opposto la Liguria, che dopo lo stop impartito giovedì ha deciso di riaprire la campagna. Nessuno stop alle vaccinazioni pure dalla Lombardia, nonostante il caso di un anziano deceduto a Como dopo una somministrazione di Fluad proveniente da un lotto non sospeso (sono in corso le verifiche).
 
Dalle professioni sanitarie, nel frattempo, continuano a partire numerosi appelli “antipanico”: «Spero che l’utilità delle vaccinazioni non sia messa in discussione» è il pensiero della presidente nazionale di Federfarma, Annarosa Racca «perché i vaccini rappresentano un prezioso strumento di sanità pubblica. Le farmacie, come sempre, sono a disposizione per sciogliere dubbi e fornire informazioni». «Il provvedimento che dispone il divieto di utilizzo di due lotti del medicinale Fluad» aggiunge dal canto suo l’Aifa in una propria nota «è stato assunto a scopo esclusivamente cautelativo, a seguito di segnalazioni pervenute all'Agenzia dalla Rete nazionale di farmacovigilanza. Un quadro completo potrà essere fornito solo dopo aver analizzato tutti gli elementi di contesto, tra i quali, per esempio, lo stato di salute dei pazienti, la loro età ed eventuali patologie da cui erano affetti».
 
Prese di posizione pro-vaccini anche dai medici: «Questi farmaci sono sicuri e salvano vite» ricorda il segretario generale della Fimmg, Giacomo Milillo, in un articolo pubblicato dalla newsletter del suo sindacato «ricordiamoci che solo lo scorso anno, per complicanze legate alla patologia influenzale, sono morte in Italia più di 8mila persone, in Europa oltre 40mila». «La sicurezza dei pazienti è la nostra priorità» recita infine un comunicato diffuso giovedì da Novartis Vaccines «valutiamo tutte le segnalazioni di eventi avversi con la massima serietà e attenzione. Una revisione sui due lotti ha confermato la conformità con tutti gli standard produttivi e qualitativi. Novartis sta collaborando con le autorità sanitarie per rispondere in merito ai quesiti sollevati».